GUARNIZIONI IN VITON

VITON-GASKETS

L’O-Ring è il modello di guarnizione più utilizzato al mondo. Questi articoli sono anelli con sezione trasversale circolare, caratterizzati da due dimensioni principali: spessore e diametro interno. La Norma ISO 3601 regolamenta questo tipo di guarnizione; essa stabilisce le dimensioni standard e le relative tolleranze; inoltre, sancisce una formula con la quale è possibile calcolare le tolleranze per gli O-Ring non standardizzati. Questi possiedono un’elevata qualità delle finiture e possono essere utilizzati per esercitare tenuta assiale e radiale. Questo modello è nato più di 100 anni fa, nel 1882, quando Thomas Alva Edison ha brevettato un O-Ring come guarnizione di tenuta per il gas nel progetto di un rubinetto. Altre licenze per l’uso degli O-Ring sono state concesse nel 1930 in Nord America. In quel periodo è stata scoperta la gomma sintetica ed è stato avviato il suo sviluppo: grazie a questa rivoluzione, gli O-Ring hanno iniziato ad essere utilizzati sempre più di frequente. Le gomme hanno lo stesso comportamento di un fluido altamente viscoso: secondo la Legge dell’Idrostatica di Blaise Pascal, la pressione esercitata su di esse si diffonde con lo stesso grado in tutte le direzioni. In sostanza, la pressione del fluido da contenere accresce sia le forze radiali, che quelle assiali generate dall’alloggiamento della guarnizione: in questo modo, maggiore è la pressione del fluido, maggiore è la capacità di tenuta. Oltre che per le loro eccezionali qualità di tenuta, gli O-Ring sono anche facili da sagomare, da installare, da mantenere e non richiedono grandi alloggiamenti. La durezza è un altro punto a loro favore: infatti, essa dipende dal tipo di alloggiamento e dalla pressione del fluido: più è necessario che gli O-Ring si adattino facilmente alla struttura delle superfici di contatto, unitamente ad una bassa pressione del fluido, più bassa è la durezza richiesta e viceversa. I valori di durezza più comuni sono 60, 70, 80 e 90 IRHD. Inoltre, specialmente per applicazioni dinamiche, gli O-Ring più utilizzati presentano un grado di durezza di 75 IRHD. Le guarnizioni in Viton ® possono essere impiegate per le più svariate applicazioni, tra le quali è possibile menzionare il contatto con fluidi aggressivi ad alte temperature, come gasolio e benzina. La pressurizzazione non ha effetto e non provoca alcuna reazione sui polimeri: vale a dire che la compressione è fondamentale per creare tenuta. Per questo motivo, i fluoroelastomeri possiedono anche buone caratteristiche di compression set: questa proprietà fa riferimento a una prova di resistenza allo schiacciamento ad alte temperature, solitamente a 150/200°C, che può dare una dimostrazione teorica della capacità di tenuta degli O-Ring, che lavorano in queste ardue condizioni.